Sanificazioni coronavirus
>>

Sanificazioni coronavirus

Sanificazioni coronavirus

Nuova Cianidrica è specializzata nelle sanificazioni contro la diffusione del coronavirus a secco. I nostri interventi avvengono in ogni tipo di ambiente e permettono la disinfezione dei locali e ogni tipo di strumentazione, sono caratterizzati dalla rapidità e dalla più totale praticità, in quanto non necessitano di interrompere i normali cicli produttivi o lavorativi di un reparto o di un ufficio.

I vantaggi nel rivolgersi ad un'azienda specializzata sono molteplici e non riguardano solamente la qualità del trattamento. Nuova Cianidrica infatti rilascia un Certificato di avvenuta sanificazione da esibire a qualsiasi controllo, interno o esterno, per un intervento di sanificazione che consente inoltre il recupero del 50% dell'importo fatturato attraverso un credito d'imposta garantito dalle attuali norme contro la diffusione del coronavirus.

Se è interessato a leggere tutte le informazioni sulle nostre sanificazioni coronavirus clicchi qui

Coronavirus a Genova: notizie del 29 settembre

Coronavirus: attuali positivi ancora in crescita, +507 in un giorno
Sono 921 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore in Liguria, a fronte di 815 tamponi molecolari a cui si aggiungono 4.100 test antigenici rapidi, secondo il bollettino della Regione di mercoledì 28 settembre 2022, che riporta 574.184 casi positivi totali da inizio emergenza. La provincia con il maggior numero di positivi è quella di Genova con 5.298 (237 più di ieri), segue Savona, dove i positivi sono 1.568, 1.261 e 1.253 quelli delle province, rispettivamente, d'Imperia e La Spezia. Le persone positive residenti in Liguria, ma fuori regione, sono 253, mentre sono in fase di verifica 309 tamponi. Totale 9.942 persone attualmente positive (507 in più rispetto a ieri). I ricoverati in ospedale sono 117 (10 meno di ieri), di cui 5 in terapia intensiva (uno più di ieri). In isolamento domiciliare, in terapia cioè tra le mura di casa, ci sono invece 5.481 persone, 199 in più di ieri. I nuovi guariti sono invece 414, per un totale da inizio emergenza di 558.667. Le vittime totali sono 5.575, come ieri, ovvero il bollettino odierno non riporta decessi. A oggi sono state somministrate 3.595.015 dosi di vaccino, di cui 1.344 nelle ultime 24 ore ... leggi tutto
Fonte: GenovaToday

Via alla campagna per la quarta dose in Liguria: “Meglio vaccinarsi subito, presto toccherà a tutti”
Genova. Sono 7.244 le prenotazioni per la quarta dose in Liguria, di cui 3.455 già somministrate, a fronte di 368.240 dosi di vaccino aggiornato consegnate o previste in arrivo nelle prossime settimane. Parte da questi dati la nuova campagna informativa di Regione Liguria e Alisa sulla vaccinazione anti-Covid che lancia lo slogan: “È arrivato il nuovo vaccino aggiornato contro Omicron, vacciniamoci!”. Dal 9 settembre scorso è possibile prenotare in tutta la Liguria il nuovo vaccino adattato alla variante, la cui somministrazione è iniziata lunedì 12 settembre. “Mi rendo conto che i liguri e gli italiani stiano facendo le cicale: è stata una buona estate, non ci sono stati tantissimi casi, perché vaccinarsi? Invece non è così – argomenta Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino e del corrispondente dipartimento interaziendale regionale -. Dobbiamo fare le formiche, mettere da parte provviste per l’inverno, cioè anticorpi. E per farlo c’è un solo modo: vaccinarsi. La maggioranza della popolazione oggi ha un’immunità da vaccinazione o malattia, circa il 95%, ma c’è una parte della popolazione che perde gli anticorpi più facilmente. Queste persone devono vaccinarsi ora, non ha senso aspettare due-tre settimane, il virus rialzerà la testa da metà-fine ottobre” ... leggi tutto
Fonte: Genova24

Mascherine, cosa cambia da sabato 1 ottobre
Dal 30 settembre non ci sarà più l’obbligo di indossare le mascherine su bus, treno, metro e negli ospedali, ambulatori medici e Rsa. A meno di ripensamenti dell'ultimo minuto - anche se è probabile che in alcuni casi i dispositivi di protezione resteranno raccomandati - è arrivato il momento di dire addio. Il governo Draghi, come sostiene Today, non sembra intenzionato ad approvare un'ulteriore proroga. Sarà il prossimo esecutivo, eventualmente, a decidere se e come intervenire. Ma tutto fa pensare che nella strategia di contrasto al covid ci sarà un cambio di rotta. Il 31 ottobre scadranno poi i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, che tra le altre cose prevedono ancora l'uso delle mascherine al chiuso quando non si può mantenere il distanziamento, ed anche in questo caso le parti sociali non sembrano intenzionate a continuare sulla via dell'obbligo. "Dal 30 settembre non ci sarà più l'obbligo di mascherine su autobus e treni. Anche in Italia, come nella maggioranza dei Paesi europei, i trasporti saranno tutti equivalenti. Oggi infatti prendi l'aereo e il bus, con cui ti imbarcano o sbarcano, senza obbligo di mascherina, ma sul trenino che ti porta all'aeroporto sei invece obbligato a metterla", dichiara Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive dell'ospedale San Martino ... leggi tutto
Fonte: GenovaToday

Coronavirus, il bollettino di giovedì 29 settembre: 37.522 nuovi positivi e 30 morti.
Il bollettino a cura del Ministero della Salute del 29 settembre

Rivolgiti ai professionisti: Nuova Cianidrica, Genova

Nuova Cianidrica, Genova è in grado di offrire servizi dai contenuti ad elevati standard qualitativi e rispondenti alle normative di riferimento. Tra gli altri interventi, si segnala per la qualità dei trattamenti in materia di sanificazioni per la messa in sicurezza dei locali contro la diffusione del coronavirus.